scommesse sportive
0

Ecco quanto ho guadagnato nel 2017 grazie alle scommesse sportive di formula Pwin

Ti ho già parlato di Formula Pwin, una fantastica strategia di investimento nelle scommesse sportive, alla quale ho aderito per la prima volta circa un anno fa e con cui mi sono tolto delle belle soddisfazioni in termini di guadagni.
Se non sai cos'è Formula Pwin ti riassumo brevemente di cosa si tratta: è una strategia di investimento nelle scommesse sul calcio, in cui semplicemente occorre seguire dei segnali che vengono forniti in un apposito gruppo Facebook.

I vantaggi di questa strategia di guadagno con le scommesse sportive sono sostanzialmente due:

– è una strategia che richiede pochissimo tempo: i segnali vengono forniti 2 massimo 3 volte a settimana, con qualche giorno di anticipo rispetto alla data degli eventi interessati. In questo modo si ha tutti il tempo per piazzare gli investimenti, che richiedono pochissimi minuti ogni volta

– la strategia funziona per davvero, e nelle prossime righe ti posterò nel dettaglio quanto ho guadagnato grazie a formula pwin.

Il programma originale Formula Pwin va avanti da ormai qualche anno, e ogni volta è riuscito a raggiungere l'obiettivo prefissato, che è quello del raddoppio del capitale investito. Incuriosito dai risultati incoraggianti, l'anno scorso con l'inizio della stagione calcistica ho deciso di aderire al programma.

Formula Pwin permette di scegliere diversi livelli di investimento, in relazione al capitale che si ha a disposizione. Visto che era la prima volta, ho deciso di partire con il livello 1, che è il livello minimo, e corrisponde a 300 euro di investimento.
Dopo circa 3 mesi, il programma si è concluso con il raggiungimento dell'obiettivo del raddoppio del capitale. Questo è stato il mio risultato:

 

 

 

 

 

Come vedi, rispetto al capitale di partenza, ho avuto un profitto di 423,00 euro pari al 141% , un po' più alto rispetto al dato generale della strategia, dovuto al fatto che per errore avevo investito su un evento due volte, e poi l'evento si è rivelato posito (ogni tanto un po' di fortuna non guasta!).

Dopo la conclusione di Pwin, molto iscritti, soddisfatti per gli ottimi risultati raggiunti, hanno iniziato a chiedere di proseguire con i segnali, ed alla fine siamo stati tutti accontentati: è stata create una appendice a formula pwin chiamata Pwin Extra Time. Trattandosi di una iniziativa sperimentale è stato consigliato di essere prudenti con il livello di investimento, inoltre l'obiettivo da raggiungere non era più quello del raddoppio del capitale, ma il raggiungimento di un profitto pari a circa il 40% del capitale di partenza.
Naturalmente io ero iper-gasato per i risultati raggiunti con formula pwin, ed ho quindi scelto per extra time il livello 4, corrispondente a 1.200 euro di investimento iniziale. Ci tengo a precisare che non ho realmente versato 1.200 euro sul mio bookmaker, ma una cifra di circa 500 euro, dato che poi la cassa si è autoalimentata man mano che si riscontravano eventi positivi.
Naturalmente dopo un paio di mesi anche Extratime ha raggiunto l'obiettivo prefissato, ed ecco nel dettaglio quanto ho guadagnato:

extra time

 

 

 

 

 

In questa fase ho avuto profitti leggermente inferiori al dato generale dato che, una volta raggiunta la bella cifra di 444,00 euro di utile, pari a circa il 37% del capitale iniziale, ho deciso di fermarmi, ritenendomi soddisfatto e lasciando al bookmakers qualche altro euro di profitto che gli altri membri del gruppo hanno realizzato con gli ultimi 4 e 5 investimenti.

Questo bellissimo percorso si è concluso con una ulteriore esperienza di investimento chiamata challenge. La partecipazione al challenge è stata offerta a tutti coloro che entro aprile 2016 avessero versato la quota di iscrizione all'edizione 2017/2018 di formula pwin. Naturalmente con i risultati raggiunti nelle passate edizioni non potevo non partecipare a Pwin 2017/2018, così mi sono iscritto e ho preso parte anche al challenge. Il challenge è stato ancora più sperimentale dell'extra time, dato che gli investimenti si sono concentrati su campionati minori come Svezia, Irlanda, Giappone e Korea. L'obiettivo dichiarato era quello di raggiungere il 30% del profitto sulla cassa di partenza, che nel mio caso avevo fissato in 500,00 euro. Indovina come è andata? Ecco i risultati:

formula pwin challenge

 

 

 

 

Come vedi, anche challenge ha pienamente raggiunto gli obiettivi prefissati.

Ed ecco un riepilogo dei risultati che ho ottenuto nelll'edizione 2016/2017 di Pwin:

challenge formula pwin

 

 

 

 

 

Come vedi sono riuscito a mettere in tasca ben 1020,00 euro grazie a Formula Pwin (tutto esentasse dato che le vincite da scommesse sono già tassate e quindi non è necessario dichiararle nella denuncia dei redditi).Ci tengo a ribadire che non ho realmente investito 2000,00 euro ma mi sono limitato a versare nel bookmaker solo poche centinaia di euro, sperando poi, come in effetti è avvenuto, che la cassa si autoalimentasse con le vincite.

Un altro elemento che salta all'occhio è che la strategia Formula Pwin permette di ottenere grandi profitti a fronte di una percentuale di eventi posiviti che si attesta attorno al 36%.

Tra poche settimane riparte Formula Pwin 2017/2018 e ci sono ancora dei posti disponibili. Se sei interessato a partecipare puoi consultare il sito ufficiale di Formula Pwin se invece ti servono altre informazioni oppure hai dubbi o domande puoi lasciare un commento a questo post.


Nicholas Di Maggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *