Come investire online in startup e piccolo imprese con l’equity crowdfunding

Come investire online in startup e piccolo imprese con l’equity crowdfunding

Se il tuo desidero è quello di investire in startup o PMI, anche partendo da piccole cifre, sappi che puoi farlo grazie all’equity crowdfunding.

Con l’equity crowdfunding hai la possibilità di acquistare delle quote di proprietà di startup o piccole imprese, e puoi farlo direttamente online, ma andiamo con ordine e cerchiamo di spiegare meglio di cosa si tratta.

L’equity crowdfunding è un modo attraverso cui startup e PMI possono reperire fondi presso piccoli investitori, cedendo in cambio quote di proprietà dell’impresa.
L’investitore, finanziando l’impresa, acquisisce delle quote di proprietà, con tutti i diritti che ne conseguono.
L’Italia, sembra incredibile ma è così, è stato il primo paese al mondo a regolamentare questo sistema di raccolta fondi.

I vantaggi per le imprese

Il vantaggio più evidente per le imprese è quello di poter accedere a forme di finanziamento alternative, quando non è possibile accedere a quelle tradizionali (ad es. il sistema bancario), rivolgendosi ad una ampia platea di investitori potenziali.

I vantaggi per l’investitore

Il vantaggio principale per chi investe è la possibilità di acquisire quote di società a partire da capitali ridotti (in alcuni casi l’investimento minimo richiesto è di poche centinaia di euro). Inoltre l’investitore ha la possibilità di scegliere tra molte imprese che operano in mercati diversi, visto che sempre il numero di imprese che fanno ricorso all’equity crowdfunding cresce di anno in anno.
Acquisendo quote societarie, l’investitore acquisisce tutti i diritti che ne derivano, primo fra tutti la possibilità di ricevere utili, qualora ce ne saranno.
Inoltre per chi investe in startup e PMI innovative sono previste delle agevolazioni fiscali sotto forma di detrazioni nella dichiarazione dei redditi.

Gli svantaggi per l’investitore

Più che di svantaggi, dovremmo parlare di rischi. Infatti investendo in equity crowdfunding, l’investitore potrebbe anche perdere tutto il capitale investito. Quindi, nel caso in cui decidessi di buttarti sull’equity crowdfunding, valuta bene su quali aziende investire e quanto investire, poichè tutto il capitale investito è a rischio.

Come investire con l’equity crowdfunding

Investire in equity crowdfunding è molto semplice perchè puoi farlo direttamente online, attraverso degli appositi portali autorizzati dalla Consob. Questi portali mettono a disposizione dell’investitore una serie di progetti tra cui scegliere. Una volta registrato, seguendo le istruzioni e inviando la documentazione necessaria, puoi da subito iniziare ad investire nel progetto o nei progetti che desideri.

I migliori portali di equity crowdfunding

In Italia esistono più o meno una ventina di portali che di equity crowdfunding regolarmente autorizzati, questa è una lista di quelli che raccolgono più investimenti in assoluto:
mamacrowd
starsup
crowfundme
walliance
back to work 24
we are starting
200 crowd
Prossimamente realizzerò una breve guida in cui elencherò le caratteristiche principali di ciascun portale.

Perchè dovresti prendere in considerazione l’equity crowdfunding

Credo che l’equity crowdfunding sia una forma di investimento che non deve mancare nel portafoglio di un imprenditore digitale. E’ ovviamente una forma di investimento ad alto rischio, ma anche i rendimenti possono essere interessanti.

Un ulteriore vantaggio è dato dalla possibilità di iniziare ad investire con capitali ridotti, e questo ti permette di entrare nel mondo del crowdfunding partendo con poche centinaia di euro.

Tra le mie diverse fonti di reddito online (affiliazioni, trading, betting…) ho inserito da poco anche l’equity crowdfunding, investendo qualche centinaio di euro in due startup.


Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.