I 10 errori da non commetere quando si promuove un blog

Sono un accanito fan di Jeremy Shoemaker e navigando nel suo sito mi è capitato di vedere questa utilissima lista delle 10 cosa da non fare per promuovere un blog.

Mi sembra un post molto utile, così ho deciso di farne un breve riassunto in italiano, aggiungendo anche mie considerazioni, in modo che anche chi non va molto d’accordo con l’inglese possa usufruire di questi preziosi consigli.

Ecco quindi le 10 cosa da non fare quando promuovi il tuo blog o sito web:

1 – Lasciare commenti inutili su altri blog.
Abbiamo parlato molto spesso di come sia importante, per promuovere un blog, lasciare commenti in altri blog, preferibilmente che trattino gli stessi argomenti.
E’ importante però che i commenti siano utili, diano informazioni, esprimano pareri. Evita in ogni modo di lasciare commenti del tipo "bel post", oppure "sono d’accordo", e così via. Se lasci un commento interessante, chi lo legge sarà portato ad approfondire l’argomento facendo una visitina al tuo blog.

2 – Contattare blogger a caso per chiedere backlink a tuoi post
Altro grave errore è quello di chiedere a blogger a caso di linkare tuoi articoli. Darai l’impressione di essere uno spammer o un "cacciatore di backlink".
Dovresti fare invece delle richieste mirate, a blogger che operano nella tua stessa nicchia e magari con cui hai già collaborato.

3 – Chiedere degli scambi link a blogger presi a caso
Vale quanto detto al punto 2.  In più il blogroll dovrebbe essere uno strumento che aiuti i tuoi lettori, fornendo loro link a blog interessanti in cui poter trovare informazioni utili. Non usare il blogroll come strumento di scambio link

4 – Usare Twitter in modo sbagliato
Il consiglio è quello di usare Twitter non per fare spam ma per postare dei Tweertche siano realmente utili ai tuoi followers.
Un altro consiglio: è preferibile avere pochi followers però interessati a quello che dici, piuttosto che molti followers che neanche leggono i tuoi tweet.

5 – Utilizzare i forum solo come strumento di promozione.
Anche qui vale quanto detto a proposito dei commenti, al punto 1.
I forum sono un ottimo strumento di promozione, ma solo se usati a dovere. Cerca sempre di fare interventi pertinenti per comunica e condividere informazioni, e non al solo scopo di farti pubblicità.

6 – Inviare tutti i tuoi post ai siti di social media.
E’ inutile inviare tutti i tuoi post a 70 siti di social media. Perderai tempo ed in più verrai visto come uno spammer.
Cerca piuttosto di selezionare 4/5 siti più rilevanti a cui segnalare i tuoi articoli. Io all’inizio sono partito segnalando i miei post a molti social media, poi con il passare del tempo ne ho individuati 5 o 6, che ora utilizzo, che mi portano molto traffico.

7 – Scrivere per i motori di ricerca e non per i lettori
Questa è una cosa che ho notato in alcuni blogger in cui gli articoli hanno il solo scopo di essere indicizzati dai motori per arrivare ai primi posti.
Questo sicuramente è utile a livello di SEO, ma se scrivi solo per il SEO i lettori potrebbere trovare i tuoi articoli inutili e non torneranno più da te.
Per essere un buon blogger è fondamentale avere una cerchia di lettori fedeli, se scrivi per i motori di ricerca non riuscirai mai a costruire la tua cerchia.

8 – Inserire nel blog decine di badge di social media
Spesso capita di trovare blog che hanno nelle barre laterali o in qualsiasi altra parte decine e decine di badge dei più svariati social media. Questo perchè il blogger di turno spera che il visitatore condivida il più possibile i suoi post.
In realtà credo che questo disturbi molto il lettore, il mio consiglio è quello di selezionare al massimo 3 o quattro social di cui inserire il badge.

9 – Cercare di imitare dei top blogger
Spesso, specialmente i nuovi blogger, sono portati ad imitare i top blogger perchè pensano: "se lui è un top blogger e io faccio quello che fa lui, allora anche io avrò successo". Così capita di vedere blog che non solo nello stile, ma anche nel layout e nei colori rispecchiano molto fedelmente altri blog.
Come ho ribadito più volte, per avere successo è importante crearsi un proprio stile, una propria identità; in altre parole, essere unici.

10 – Usare sistemi che promettono di segnalare il tuo blog a centinaia di motori di ricerca.
E’ uno spreco di tempo e, spesso, anche di denaro.
Non ho niente da aggiungere.

Leggendo i consigli di problogger, mi è capitato di riflettere sul fatto che di questi 10 errori, almeno 3 o 4 mi capita di commetterli.

E tu quali errori commetti più spesso nella tua attività di blogger?


Un commento su “I 10 errori da non commetere quando si promuove un blog

  1. Adesso ho imparato a non farlo più, ma all’inizio sotto ogni post avevo messo condivisione a 20 social network
    roba che uno diventa pazzo
    Invece, è + importante e utile farlo condividere solo sui principali; io ho messo OKNotizie, twitter, facebook e friendfeed.
    Poi altra cosa: io non lo so se questo è un errore, io lo ho fatto; collegare il blog a siti specifici di directory blogging come italianbloggers.it o blogitalia, o mettere nei widget i banner tipo “votami” sulle varie top100 in circolazione. Non so come tu la pensi, ma consideri un errore il fatto di avere più di 3 iscrizioni a simili siti e averci i banner di ciascuno in sidebar?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.