Primo resoconto sui guadagni di un blog automatico

Un paio di settimane fa ti avevo parlato di un metodo per creare un blog automatico, che si aggiorna da solo e che, soprattutto, guadagna da solo.

Ti avevo spiegato come metterlo online, come impostare i plugin e via dicendo, se non ti ricordi di cosa sto parlando, leggi questo articolo.

Siccome io e i miei collaboratori non siamo molto convinti di questo metodo, abbiamo deciso di testarlo personalmente e, contestualmente alla pubblicazione dell’articolo, abbiamo anche creato un blog automatico per monitorarne costantemente l’andamento.

Abbiamo scelto quindi di creare un blog sui prossimi mondiali di calcio, utilizzando la piattaforma gratuita beedoo.org

Se vuoi vedere il blog, lo trovi qui.

Comunque, dopo un paio di settimane di attività, ecco le prime impressioni:

– il blog in effetti funziona. Impostare il plugin è molto semplice ed i contenuti sono sempre aggiornati.

– in pochissimo tempo ho trovato un template wordpress, ho apportato delle piccole modifiche, ho creato uno spazio web gratuito su beedoo.org, ho caricato ed attivato il mio blog con i relativi plugin, ho inserito i primi contenuti. Sicuramente la velocità è ok: online in 2 ore!

– una nota negativa è quella della ricerca dei contenuti da aggiungere: non è facile trovare post con licenza Creative Commons, necessaria se non si vogliono violare le leggi sul copyright.

– altra nota negativa: il blog al momento non decolla. Le visite si aggirano intorno alle 15-20 giornaliere, con un guadagno di pochi centesimi di euro. Forse sarebbe necessario fare un po’ di promozione, ma se perdiamo tempo a promuovere il sito, allora non è più guadagno automatico.

– il blog appare un po’ impersonale: manca a prima vista un’impronta ben definita, che è poi quella che da’ l’autore del blog.

Per il momento il mio giudizio è piuttosto negativo, ma continuerò a monitorare per voi l’evolversi della situazione nelle prossime settimane, per vedere se potrebbe essere questo un buon sistema di guadagno automatico.

Che ne pensi? Hai provato anche tu a costruire il tuo blog automatico?


Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.