blogging
0

Come Avviare un Blog in 5 Passi

Se hai una bella idea per fare soldi online con un blog ma non sai da dove cominciare, allora sei nel posto giusto perchè ti illustrerò i 5 passi per iniziare un blog secondo Darren Rowse, grande esperto americano di guadagno online e autore del blog problogger.
Per avviare un blog per guadagnare online (ma anche solo per divertimento) i passi sono pochi e semplici, ma è fondamentale seguirli tutti per non incontrare problemi nella strada che porta al guadagno online.

Questi sono i passi da seguire:

1 – scelta della piattaforma

2- scelta di domino e hosting

3 – configurazione del blog

4 – progettazione e design del blog

5 – creazione di contenuti

Andiamo adesso ad analizzare uno per uno questi punti.

1 – scelta della piattaforma

La scelta della piattaforma è fondamentale perchè attraverso la piattaforma i tuoi contenuti finiranno in rete. Esitono molte piattaforme per la creazione e gestione di un blog, sia gratuite che a pagamento, ma sicuramente la scelta migliore che puoi fare è affidarti a wordpress, la più diffusa e conosciuta ( e oltretutto gratuita).
Perchè dovresti scegliere wordpress, semplice:
– è libera e gratuita (ti servirà solo investire una piccola somma per l’hosting)
– è facile da installare
– esiste da molto tempo ed è una piattaforma sicura e solida
– esistono moltissimi tool di personalizzazione (plugin, temi, ecc) sia gratuiti che a pagamento
Molti preferiscono iniziare con sistemi totalmente gratuiti (che non richiedono neanche l’acquisto di un hosting) ma ti assicuro che wordpress è la soluzione migliore perchè a fronte di un investimento minimo ti offre un sistema che di fatto è professionale al 100%.

2 – scelta di dominio e hosting

La scelta del dominio è molto importante perchè questo sarà il tuo biglietto da visita. Nello scegliere il dominio dovresti tenere conto di alcuni elementi:

  • il fattore “umano”: la leggibilità del dominio, il fatto che sia facile da ricordare, ecc…
  • il fattore “brand”: unicità, quanto il dominio racconta di te o della tua attività, ecc..
  • il fattore SEO: inserire delle parole chiave nel dominio potrebbe aiutarti a salire nel ranking dei risultati di ricerca di Google
  • i fattore giuridico: presenza di copyright o marchi registrati

Una volta scelto il nome di dominio dovrai scegliere anche l’hosting, cioè dove il tuo sito verrà ospitato fisicamente. Ce ne sono in giro moltissimi, anche di ottimo livello, più o meno professionali, più o meno costosi, che offrono servizi basic oppure più avanzati. Non me la sento di darti consigli perchè molto dipende dal tuo budget e da quello che intendi fare col tuo sito, ma una semplice ricerca su Google ti aiuterà a trovare l’hosting più adatto a te.

Per semplificare il tuo lavoro potresti scegliere un servizio che fornisca sia spazio web che nome di dominio, in modo da avere un unico interlocutore per entrambi i servizi.

3 – configurazione del blog

Se hai scelto wordpress come piattaforma, la configurazione è davvero molto veloce, ti basta seguire le indicazioni di questa videoguida gratuita all’installazione di wordpress. Alcuni servizi di hosting offrono addirittura un sistema di installazione veloce ed in pochi click della piattaforma, che rende ancora più semplice tutto il procedimento.

4 – progettazione e design del blog

Ora che il tuo blog è creato sarà molto importante la fasi di progettazione: dovrai decidere come impostare ed organizzare il tutto. Di fondamentale importanza sarà anche la scelta del tema da utilizzare dato che immagine ed impostazione grafica saranno le prime cosa che colpiranno il visitatore.
Per quanto riguarda i temi puoi decidere di partire utilizzando i tantissimi template free che si trovano in rete. Se vuoi dare al tuo blog un aspetto più professionale invece dovrai rivolgerti a tempi a pagamento, che puoi tranquillamente trovare con costi a partire da poche decine di dollari.
L’ultimo aspetto da considerare sarà la scelta dei plugin, che daranno al tuo blog tutta una serie di funzionalità aggiuntive. Anche in questo caso ne puoi trovare una marea totalmente gratuiti tra cui scelgliere.

Se hai del budget da investire puoi anche saltare questi passi ed affidarti ad un professionista del settore che progetterà il blog in base alla tue necessità.

5 – creazione dei contenuti

Bene, hai scelto il nome di dominio, hai sottoscritto un abbonamento con un hosting ed hai installato wordpress….il più è fatto!!!
Neanche per idea, perchè il difficile inizia adesso: dovrai creare dei contenuti di valore che possano essere utili alle persone e che siano in grado di attirare visitatori.
In ogni blog puoi creare due tipi di contenuti:

  • le pagine statiche: sono della pagine che rimarranno sostanzialmente inviariate e che generalmente sono accessibili dal menù di navigazione. La prima pagina che dovresti creare è la cosiddetta “about” dove spieghi brevemente chi sei e qual è il tuo progetto
  • i post, che appariranno nella home del blog in ordine cronologico e saranno i veri e propri contenuti del blog.

Se vuoi approfondire l’argomento ti consiglio questa guida in italiano, scritta molto bene ed ideale per chi si avvicina per la prima volta al mondo del blogging:

link all’articolo originale how to start a blog in 5 steps


Nicholas Di Maggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *