9 Consigli su come Creare un Blog di Viaggi

9 Consigli su come Creare un Blog di Viaggi

Essere pagati per viaggiare in giro per il mondo è il sogno della maggior parte delle persone. Grazie ad internet alcuni riescono in questa impresa, soprattutto grazie ai blog di viaggi. Ma ormai questo è diventato un settore ultracompetitivo, e solo in pochi possono dire di essere degli autentici travel blogger.
Costruire un blog di viaggi richiede tempo, impegno, costanza e fatica, proprio come costruire un qualsiasi altro business online o off line, e non sempre i risultati sono quelli sperati. E' un po' come nel mondo della ristorazione: il fatto che ci siano tanti ristoranti in giro non vuol dire che siano tutti buoni.


Quindi, come avrai capito, guadagnare con un blog di viaggi non è affatto facile. Forso lo sarà un po' di più se segui questi 9 consigli su come creare un blog di viaggi, che vengono direttamente da nomadic matt, il cui vero nome è matt kepnes blogger e scrittore di successo che dei viaggi ha fatto la sua professione.

1) leggi molto

è incredibile constatare come molte persone che hanno creato o vorrebbero creare un blog di viaggi per guadagnare online leggano davvero molto poco. Avere un blog è come avere un qualsiasi altro business, quindi è importante avere nozioni di marketing, business, strategia, sviluppo personale. Deve essere uno studente per sempre ed imparare costantemente.
Ecco alcuni libri che ti saranno sicuramente utili:
Le armi della persuasione di R. Cialdini
Le 7 regole per avere successo di S.R. Covey
Ciò che ti ha portato qui non ti farà andare avanti. Come evitare le 20 cattive abitudini che possono ostacolare la carriera, di M. Goldsmith
La psicologia della persuasione. Come persuadere gli altri a pensarla come te, di K. Hogan
Partire dal perché. Come tutti i grandi leader sanno ispirare collaboratori e clienti, di S. Sinek
Pensieri lenti e veloci, di D. Kahneman
On writing. Autobiografia di un mestiere, di S. King
4 ore alla settimana. Ricchi e felici lavorando dieci volte meno, di T. Ferris
Il potere del no. Perché una piccola parola può portare salute, abbondanza e felicità, di J. Altucher

2) pensa differente

qualunque cosa tu scriva, fallo a modo tuo. Sii originale e fuori dagli schemi. Se tutti scrivono, tu fa un video. Se tutti sono seri, tu scrivi in modo divertente. Sii innovativo, fai qualcosa di unico e i visitatori arriveranno.

3) investi nel tuo progetto

Molti blogger vedono in maniera negativa qualsiasi spesa che riguarda il proprio blog. Pensano di poter fare da soli, ed in parte è vero, ma per offrire una migliore esperienza al lettore, spesso occorre rivolgersi a dei professionisti. Potrebbero servirti esperti di grafica, di SEO, copy editor, esperti di marketing.
Ora non è il caso di assumere persone così su due piedi, appena partito, ma magari col tempo puoi investire parte del ricavato del blog per migliorarne alcuni aspetti, rivolgendosi anche a freelancer.
Questo ti permetterà di avere risultati migliori e più professionali e anche di risparmiare tempo prezioso che potrai dedicare a quello che sai fare meglio: scrivere dei tuoi viaggi.

4) individua la tua nicchia

agli albori del web era molto più facile emergere: i siti erano pochi ed i blogger potevano facilmente iniziare a ricevere visitatori e guadagnare col proprio blog in poco tempo, parlando degli argomenti più svariati.
Oggi la concorrenza è aumentata di molto e l'unico modo per guadagnare con un blog è quello di individuare una nicchia ben precisa e diventarne un esperto, un'autorità riconosciuta da tutti.
Quindi non pensare di fare un blog di viaggi troppo "generale", ma piuttosto concentrati su particolari destinazioni.

5) crea i tuoi prodotti

alla base di ogni business c'è la vendita di qualcosa, e anche il tuo blog di viaggi non dovrebbe fare eccezione. Crea dei prodotti tuoi: t-shirt, ebook, guide o qualsiasi altro prodotto che ritieni possa interessare al tuo lettore medio. La maggior parte dei blogger di viaggio fanno soldi con la pubblicazione di contenuti sponsorizzati. Pochi sono quelli che offrono prodotti propri. Non capiscono che questo potrebbe generare entrate ulteriori che ti consentono di non essere totalmente dipendente dai tuoi sponsor.
In più, l'offerta di prodotti creati da te potrebbe conferire ulteriore valore al tuo blog e arricchire ulteriormente l'esperienza del visitatore.

6) non esagerare con i viaggi sponsorizzati

Col tempo, se crescerai e diventerai famoso, potrebbe accadere che qualcuno nel mondo dei viaggi ti offra la possibilità di fare gratuitamente un vacanza in cambio di una recensione o comunque di un qualsiasi altro tipo di contenuto.
Sarà sicuramente fantastico viaggiare gratis e scrivere alcuni post sul blog, ma non esagerare, per almento due ragioni. Per prima cosa l'utente cerca online dei pareri indipendenti. Riempire un blog di recensioni "sponsorizzate" potrebbe farti perdere credibilità e far sì che i tuoi utenti vadano altrove a cercare informazioni. In secondo luogo, spesso le vacanze offerte sono al dì fuori del budget a disposizione del viaggiatore medio. Ok, tutto molto bello: viaggio in business class, hotel super mega lusso, pranzi e cene da leccarsi i baffi. Ma se il tuo utente medio non se lo può permettere, allora probabilmente cercherà informazioni per organizzare il suo prossimo viaggio low cost su altri blog concorrenti.

7) instaura relazioni al di fuori del mondo dei viaggi

Creare relazioni all'interno del tuo ambiente è una buona cosa, ma non disdegnare di cercare contatti anche all'esterno. Questo ti permetterà di conoscere gente che probabilmente di viaggi ne sa poco o niente (ma non per questo non viaggia). Per queste persone tu potresti diventare un guru, un esperto e probabilmente finiranno col fidarsi ciecamente di te e dei tuoi consigli.

8) smetti di parlare di te stesso

Può sembrare un controsenso ma non è così. Molti blogger non fanno altro che scrivere dei diari di viaggio, parlando di sè stessi e delle loro emozioni e sensazioni. Questo non è sbagliato perchè contribuisce a conferire carattere e personalità al proprio blog. Ma non deve essere solo questo, perchè l'utente cerca anche informazioni concrete: vuole sapere come spostarsi da A a B, quanto cosa mangiare in quel ristorante, qual è il miglior modo per spostarsi all'interno di un determinato paese.
In definitiva, scrivi pure di te e delle tue emozioni, ma metti anche tanti tanti tanti consigli pratici.

9) non mollare

la creazione di un blog di viaggio in grado di generare una rendita online richiede tanto tempo. Devi essere paziente, lavorare e studiare tanto per far crescere con costanza il tuo blog.
Non mollare e i risultati arriveranno.

Articolo liberamente ispirato da 9 ways to become a succesful blogger


Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.