guadagnare blog wordpress
4

8 modi per monetizzare un blog che genera meno di 1000 visitatori al giorno

Creare un reddito extra online grazie ad un blog non è certo semplice. Soprattutto ora che la concorrenza è spietata, è diventata un impresa ardua guadagnare online con un blog. Richiede tempo, impegno, passione e competenze, e non è detto che i risultati saranno poi quelli sperati.
Sicuramente monetizzare un blog che fa tante visite è però più semplice rispetto a guadagnare con un blog che attira meno di 1000 visitatori al giorno.


In quest'ultima categoria rientrano il 90% dei blog presenti in rete, per questo Neil Patel, imprenditore, consulente e blogger di successo, ci insegna 8 modi per monetizzare un blog che attira un numero esiguo di visitatori.

1 – offri un servizio di coaching

Offrire un servizio di coaching può essere una valida alternativa per guadagnare online. Oggi online è pieno di life coach, ma puoi offrire servizi di questo tipo su materie di cui sei esperto. Un ottimo modo per offrire servizi di questo tipo è usare sistemi di comunicazione come skype oppure live webinar, in questo modo non dovrai recarti fisicamente dai tuoi clienti. Grazie al tuo blog potrai creare un pubblico fedele, che apprezza te e le tue conoscenze, e che quando avrà bisogno sarà disposto a pagare per la tua attività di coaching. I servizi di coaching sono molto richiesti perchè le statistiche dicono che una seduta di coaching si rivela di gran lunga più efficace rispetto ad altre forme di apprendimento (corsi online, ebook, ecc).
I campi in cui puoi offrire servizi di coaching sono i più disparati: crescita personale, finanza, sviluppo web, creazione di contenuti e chi più ne ha più ne metta.

2 – diventa blogger freelance

Se hai già un blog, è molto facile diventare blogger freelance. Un blogger freelance è pagato per scrivere contenuti per blog di altri. Oggi moltissime aziende hanno capito l'importanza della comunicazione online è stanno investendo sempre di più nel content marketing. Il blog aziendale sta diventanto  uno strumento con cui l'azienda entra in contatto con i suoi clienti, e per farlo nel migliore dei modi ha bisogno di persone che sappiano scrivere per un blog, sappiano attirare l'attenzione dei visitatori, sappiano suscitare interesse e sappiano comunicare in modo adeguato. Ed è qui che entri in gioco tu. Se poi alla capacità di scrivere aggiungi anche competenze in wordpress e seo, allora puoi avere una marcia in più.

3 – crea e vendi un corso online

Un altro metodo interessante per guadagnare con un blog che riceve meno di 1000 visitatori al mese è creare corsi online. I corsi online sono molto diffusi e hanno un discreto mercato. In genere hanno prezzi inferiori a sessioni di coaching o live webinar e possono essere fruiti in qualsiasi momento e da qualsiasi dispositivo.
Per creare un corso online dovresti concentrarti su argomenti semplici e che possano interessare i lettori del tuo blog. Per questo dovresi per prima cosa capire chi sono i visitatori del tuo blog e cosa cercano. Una volta fatto questo inizia a creare un corso online che possa interessare loro.
Per la creazione e distribuzione puoi avvalerti di piattaforme come udemy o skillshare, oppure utilizzare alcuni interessanti plugin di wordpress come coursepress oppure wp courseware. E' interessante notare come la vendita di corsi online offra la possibilità di automatizzare tutto il processo: una volta ideato il corso e creato un funnel per la vendita, tutto il processo diventa automatica e puoi creare la tua rendita online senza dover stare ore e ore davanti al computer.

4 – crea e vendi ebook

Anche la vendita di ebook può essere una interessante alternativa per fare soldi con un blog che riceve meno di 1000 visitatori al giorno. Funziona esattamente come per i corsi online, solo che stavolta dovrai promuovere e vendere un ebook. Di solito è molto più facile e veloce creare un ebook rispetto ad un corso online. Per la distribuzione puoi decidere di creare un tuo funnel, oppure sfruttare alcune piattaforme online tra le quali sicuramente la più nota è Amazon che ti permette di distribuire il tuo ebook tramite il kindle store. Oltre ad Amazon esistono tante altre piattafome, ma sicuramente sfruttare l'enorme traffico oltre che la credibilità del marchio amazon farà aumentare notevolmente le vendite del tuo prodotto.

5 – guadagna con i prodotti a marchio privato

I diritti a marchio privato o, in inglese, private label rights, ti offrono la possibilità di sfruttare il lavoro di altri per guadagnare. In pratica se acquisti un prodotto a marchio privato puoi farne ciò che vuoi: rivenderlo così com'è, regalarlo, modificarlo, utilizzarne delle parti e così via. La differenza tra un ebook "normale" e un ebook con diritti di marchio privato e che il primo lo acquisti per il tuo uso privato, il secondo lo puoi usare come meglio credi, nei modi che ti spiegavo sopra. Ovviamente l'autore di un'opera con diritto a marchio privato esigerà il pagamento di un prezzo più alto date le molteplici possibilità di sfruttamento.
Per la verità, mentri in america i prodotti PLR hanno avuto un'ampia diffusione almeno fino a qualche anno fa, in Italia non hanno mai avuto un grosso successo. Credo che questo tipo di prodotti possano essere una buona base di partenza soprattutto se sei agli inizi, ma col passare del tempo per avere successo online serve originalità, e quindi è importante che metti tanto del tuo in ogni tuo progetto.

6 – utilizza la lista

Quante volte leggendo in numerosi blog di guadagno online avrai sentito queste parole: "il guadagno sta nella lista". In effetti è proprio così, avere una mailing list è fondamentale per guadagnare online. Quindi grazie al tuo blog puoi costruire una lista che poi andrai a sfruttare proponendo di volta in volta prodotti tuoi o in affiliazione.
Una buona strategia potrebbe essere richiedere la mail del visitatore in cambio del download di una parte di un prodotto che hai creato tu, e successivamente, attraverso un bel follow up proporre a quello stesso visitatore, ora diventato membro della tua lista, l'acquisto del prodotto completo.

7 – costruisci relazioni con influencer

Riuscire a promuovere un prodotto di qualsiasi tipo tramite un blog che riceve meno di 1000 visitatori giornalieri può portare a scarsi risultati. Invece potresti sfruttare il blog per instaurare rapporti e collaborazioni con influencer che operano nello tuo stesso settore (o in settori affini). In questo modo, per promuovere il tuo prodotto, non solo potrai sfruttare il tuo pubblico, ma anche il pubblico delle persone con cui hai instaurato un rapporto di collaborazione.

8 – organizza dei summit virtuali

Cosa sono i summit virtuali? Generalmente sono delle video interviste con esperti di un particolare argomento, visibili solo agli iscritti. Spesso queste conferenze vengono rese gratuite per un tempo limitato, 24/48 ore, e successivamente per avere accesso a tutti i contenuti disponibili anche on demand si deve pagare una quota.
Se riesci ad entrare in contatto con influencer del tuo settore, puoi provare a proporre una esperienza di questa tipo, sicuramente una strategia di marketing non molto utilizzata, che può farti avere non solo un ritorno economico ma anche in termini di immagine ed autorità.

Guadagnare con un blog che genera meno di 1000 visitatori al giorno è generalmente molto difficile. Però puoi utilizzare il tuo blog per costrire relazioni, collaborazioni, per organizzare iniziative e per acquisire credibilità nel tuo settore. Sfruttando questi fattori potrai sicuramente riuscire a generare un reddito online, sfruttando il tuo blog in maniera indiretta.

fonte: 8 Powerful Ways to Monetize a Blog That Generates Under 1,000 Visitors Per Day


Nicholas Di Maggio

4 Comments

  1. Ottimo articolo Nicholas. Io consiglio il coaching ma bisogna essere molto esperti nel campo in cui si opera. Gli ebook soffrono un po’ troppo di concorrenza spietata (esperienza diretta) e spesso gli utenti non sono più disposti a pagare per qualcosa che possono reperire gratuitamente. Io consiglio di lavorare in una nicchia e di cercare di guadagnare vendendo prodotti con affiliazioni. Comunque tutti i metodi che hai elencato sono validi per generare guadagno online

  2. Sono d’accordo con te elvis, per il coaching occorre essere degli esperti e mi trovi d’accordo anche sul fatto che il mercato degli ebook è estremamente concorrenziale. Sicuramente le affiliazioni sono un buon modo per guadagnare, ma anche lì occorre un minimo di formazione per competere, anche se in italia il mercato è ancora piuttosto vergine, nel senso che di veri e propri professionisti del marketing di affiliazione se ne vedono pochi in giro

  3. Gli ebook credo che ormai stiano arrivando al tramonto, anche se vedo che su FB piovono tutti i giorni. Io personalmente non li ho mai sponsorizzati per cercare di far registrare e quindi acquisire contatti, forse perchè io non mai scaricato ebook e di conseguenza non li pubblicizzo .. Le affiliazioni ok ma senza traffico la vedo dura :-)

  4. Ciao Fiore, mi dispiace ma non sono assolutamente d’accordo con te sugli ebook. In questi ultimi anni la diffusione degli ebook è notevolmente aumentata e rappresentano ancora un ottimo incentivo da regalare in cambio dell’iscrizione ad una newsletter. Piuttosto c’è da notare che a fianco degli ebook si sono diffusi altri prodotti digitali come podcast o video. Per quanto riguarda le affiliazioni, è vero che serve traffico, ma se si riesce a centrare una nicchia ben specifica sono convinto che possono arrivare dei risultati interessanti anche senza avere centinaia di migliaia di visitatori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *