10 domande a… un esperto di banche – II parte

segreti bancari

Questa è la seconda parte dell'intervista rilasciatami da Giacomo Saver, esperto di banche ed investimenti nonchè creatore del sito segretibancari.com.

Se non lo hai ancora fatto di invito a leggere la prima parte dell'intervista, ricca di interessanti informazioni.

Qui di seguito puoi trovare la seconda parte, che ti invito a leggere con molta molta attenzione.

7-Parliamo di investimenti: cosa consiglieresti a chi si avvicina ora al mondo del trading?

Guarda, il mio approccio è completamente diverso da quello che le banche propongono ai propri clienti. Quando si parla di investire la prima domanda che una persona si sente porgere è: “quanto vuole rischiare”?. Secondo me invece è bene chiedere: “quanto deve investire in modo sicuro?” e stabilire prima la parte di capitale che non può subire perdite perché servirà in futuro a soddisfare esigenze di vita concrete. Lo dirai tu a tuo figlio che non potrà frequentare l'università perché i soldi destinati a quell'esigenza sono andati in fumo a causa dell'andamento negativo dei mercati azionari? A chi si avvicina al mondo del trading do un consiglio molto pratico: studiare, studiare e ancora studiare. E lasciare i soldi depositati su un conto deposito remunerato sino a che non si hanno le idee chiare. Poi iniziare ad investire in titoli di stato la parte che non si può correre il rischio di perdere ed entrare in borsa solo con la differenza.

8-Consiglia tre siti web che una persona interessata al trading deve assolutamente aggiungere tra i preferiti.

•    Educazionefinanziaria.com
•    Aduc investire informati
•    Beppescienza.it
Voglio però fare una premessa: non si tratta di siti che consigliano lo strumento finanziario più “cool” del momento. Come ti ho detto il messaggio che vorrei dare ai nostri lettori è proprio di diffidare da chi promette miracoli o ricette semplici. E di fare molta attenzione al trading, se inteso come forsennata compravendita di azioni, obbligazioni, merci o valute. Sì all'investimento fatto con l'ottica di controllare i rischi e di ottenere un giusto guadagno nel tempo. No alla speculazione.

9-secondo te come si evolverà internet in italia nei prossimi mesi ed anni e quali opportunità potrà offrire a chi vuole fare trading online.

Credo che i nostri nipoti studieranno il fenomeno internet come una seconda rivoluzione industriale. La sua portata non ha nulla da invidiare alla macchina a vapore di James Watt. Il fenomeno è ancora in espansione ma credo che per ciò che riguarda gli investimenti più che non al proliferare di piattaforme di accesso sui vari mercati che già esistono, lo sviluppo sarà a favore di una maggiore educazione finanziaria. Il risparmiatore oggi non ha bisogno di qualcuno che gli dica cosa deve fare, ma di un'informazione completa, corretta ed indipendente che lo aiuti a scegliere da solo in modo consapevole. Internet però implica anche un grosso pericolo per l'investitore. Permettere a tutti l'accesso a mercati pericolosi come le merci, i derivati, i metalli preziosi e così via equivale a dare un fucile in mano ad un bambino. E qui torno a quello che dicevo poco fa. In un contesto così complicato l'informazione finanziaria “pulita” farà davvero la differenza. Speriamo che internet si sviluppi in quella direzione.

10- Quali sono i tuoi progetti per il futuro. Hai qualcosa in cantiere per i prossimi mesi?

Mi sto dedicando molto al sito segretibancari.com. Per offrire una formazione di livello che sia di aiuto ai risparmiatori ho in mente alcune importanti iniziative. Anzitutto a brevissimo farò il restyling completo del blog, per renderlo più semplice ed accattivante. Poi lavorerò moltissimo sui contenuti: due-tre articoli a settimana su temi di particolare attualità che svelino i segreti che le banche non confessano, i suggerimenti ed i trucchi per investire in modo saggio. Poi sto predisponendo molto materiale esclusivo di formazione che sarà disponibile nei prossimi mesi. Ma non voglio fare pubblicità in questa sede, per cui mi fermo qui.

Va bene Giacomo, grazie mille per le tue prezione informazioni. Seguirò molto volentieri il tuo bel blog, e sicuramente lo faranno anche i miei lettori, che terrò aggiornati sulla tua attività online e sui tuoi prodotti di formazione in uscita.

Se ti è piaciuta l'intervista ti invito a lasciare un commento.


2 commenti su “10 domande a… un esperto di banche – II parte”

  1. Beh che dire, visto che sono stato anche tirato in ballo, ringrazio Giacomo per avermi citato, gli faccio i complimenti per l’intervista interessantissima, ma da lui ormai mi aspetto solo grandi successi, e contraccambio i sentimenti di amicizia e stima.
    Per quanto riguarda Nicholas non posso che rinnovare i complimenti al tuo blog e al grosso lavoro di informazione utile che rendi agli internauti.
    Spero di collaborare presto con te in qualche progetto di marketing.
    Nicolò.

  2. Grazie Nicolò, come al solito sei troppo buono…..

    anche io spero presto di collaborare con te. a proposito, ho quasi finito di scrivere un ebook. appena pronto ci sentiamo e vediamo cosa fare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.