Come riconoscere ed evitare le trappole del business online

Come riconoscere ed evitare le trappole del business online

Ormai sono moltissimi anni che lavoro con internet, ed in questo lungo periodo mi sono imbattuto in ogni tipo di business online, da quelli profittevoli fino a vere e proprie truffe. Ogni giorno la mia casella di posta elettronica e i miei profili social sono pieni di messaggi dove mi vengono proposte fantastiche opportunità di business, guadagni garantiti, l’ultima criptovaluta (naturalmente etichettata come “il nuovo bitcoin”) oppure l’opportunità che cambierà per sempre la mia vita.
Come è possibile individuare quali sono le opportunità veramente serie e profittevoli?
Come si possono evitare i business poco chiari?
In base alla mia esperienza ho individuato una serie di semplici regole che ti permetteranno di evitare le truffe e cogliere le opportunità di business online più interessanti.

Purtroppo nel mondo del business online ci sono tantissimi “fuffaroli”, persone che apparentemente ti propongono favolose opportunità di guadagnare online, ma che in realtà hanno come unico obiettivo quello di spillarti soldi. E questo l’ho imparato direttamente sulla mia pelle perchè, soprattutto all’inizio della mia attività online, sono cadute nelle trappole di questi truffatori.

Da allora, prima di fare un qualsiasi tipo di investimento, ho imparato a farmi delle domande ed a seguire una serie di regole che, nel 95% dei casi, mi hanno salvato dal perdere denaro. Ora ti propongo queste regole, sperando che ti siano utili per riconoscere le vere opportunità di business online e potranno metterti al riparo dalle bufale del web.

1- se è troppo bello per essere vero, allora probabilmente è falso

Quanto volte ti sarai imbattuto in “investimenti” che promettono un rendimento mensile garantito del 10%, 20%, 30% o anche di più. Di solito quando siamo in presenza di rendimenti molto alti allora le cose sono 2: o l’investimento è ad alto rischio, e quindi potresti perdere buona parte o anche tutto il tuo capitale, oppure è una truffa vera e propria. Per questo motivo, quando ti vengono proposti rendimenti altissimi e garantiti, allora inizia a farti qualche domanda ed a valutare se sia il caso di rivolgerti ad altro.

2 – chi sta dietro l’investimento o il business

A volte, per evitare di incappare in business “farlocchi” e perdere del denaro, è sufficiente fare delle ricerche su chi ti ha proposto l’investimento, sia esso persona fisica o società. Inizia facendo una ricerca su google, troverai sicuramente qualche informazione utile che ti permetterà di accertare l’affidabilità di chi ti ha proposto il business. Per quanto riguarda le società, esistono anche dei registri pubblici, nella maggior parte dei casi consultabili anche online (gratuitamente oppure pagando cifre molto piccole) dove puoi scoprire notizie estremamente utili (chi è l’amministratore delegato, chi sono i soci, gli ultimi bilanci, ecc..). Un’ultima verifica che puoi fare è quella di controllare il sito web della società: col tempo imparerai che nei business “fuffa” i dati societari riportati nei rispettivi siti web sono sempre poco chiari, estremamente sintetici o addirittura del tutto assenti.

3 – di che prodotto stiamo parlando

Sembra banale, ma in diverse opportunità di investimento che mi sono state proposte in passato non era chiaro il prodotto o il core business.
In questi casi la domanda da porsi e da porre a chi ti propone l’investimento è: come guadagna questa azienda?
Se a questa domanda il tuo interlocutore risponde facendo il vago e tirando fuori “supercazzole”, allora dovresti iniziare a preoccuparti. Il grande Warren Buffet dice: non investire mai in qualcosa che non capisci, e io mi attengo a questa affermazione.
Mi sono trovato in queste situazioni soprattutto in presenza di sistemi di network marketing. Con questo non voglio dire che il network marketing è fuffa: esistono decine di aziende serie che sono in attività da anni. Purtroppo ne esistono altrettante il cui unico scopo è quello di far iscrivere persone, pagando una fee di ingresso. Persone che a loro volta dovranno reclutare altre persone. In questi casi i guadagni dell’azienda derivano solo o per la maggior parte, dalle quote di iscrizione. Se è così, ti consiglio di starne alla larga.

4 – valuta i numeri, non le parole

Prima di decidere di fare un investimento o di entrare in un qualsiasi business, valuta sempre in numeri e non basarti mai sulle parole.
In molti business online incontrerai persone che ti diranno che guadagnano migliaia di euro al giorno o che postano sui social foto con macchine di lusso o mentre sono in megaville con spa e piscina.
Inutile che ti dica che questi non sono indicatori che possono rivelarti se il business che ti stanno proponendo è un buon business.
Per questo chiedi sempre di valutare i numeri dell’azienda o del business. Spesso puoi riuscire a reperire direttamente online i bilanci, e allora puoi farti da solo un’idea della situazione finanziaria dell’azienda. Quando ti propongono un sistema di trading, un buon indicatore è verificare se esistono dei conti certificati su myfxbook. Per quanto riguarda il mondo del betting e del trading sportivo, fatti inviare un estratto conto del bookmaker (specifica tu l’intervallo di date, in questo modo eviti che ti inviino estratti conti trovati online o fasulli).
A proposito del betting, voglio raccontarti un piccolo aneddoto che mi è successo qualche giorno fa. Vengo contattato tramite Facebook da un tipo che mi dice che offre pronostici sul calcio tramite whatsapp. Visito il suo profilo e vedo che è pieno di screenshot di giocate vincenti, nessuna perdita. La cosa inizia a puzzarmi, ma sto al gioco: mi lascia il suo numero per contattarlo tramite whatsapp. Qui ci scambiamo una serie di messaggi (che ancora conservo e che pubblicherò prossimamente in un post specifico) in cui mi spiega che fornisce questi segnali di betting super affidabili con guadagni strabilianti. I segnali sono gratuiti ma devo iscrivermi ad un bookmaker tramite il suo link di affiliazione. Dico che lo farò, ma prima voglio la prova delle sue giocate. Inizia a fare il vago, a dirmi che non ha dati disponibili. Allora gli dico semplicemente: “inviami uno screenshot dell’estratto conto del bookmaker in cui operi, dal giorno X al giorno Y”. Inizia ad insultarmi, a dire che lui sul conto ha 900.000 euro, che ha oltre 5000 persone che lo seguono, e che stanno guadagnando cifre incredibili, che sono un poveraccio, che non farò mai i soldi e che rimarrò,cito testualmente, “un poveraccio di merda”. Gli faccio notare con garbo che non mi sembra di avergli chiesto chissà, e che per fare uno screenshot di un conto ci vogliono pochi secondi; per tutta risposta ricevo una ulteriore scarica di insulti e per finire mi blocca. Ovviamente è una bufala, io ne sono stato alla larga e dovresti farlo anche tu. L’unico obiettivo di queste persone è farti iscrivere tramite affiliate link, il resto non conta.

5 – ma non si perde mai?

Riallaciandomi un po’ a quello che ho scritto nel punto precedente, specificatamente per il mondo del betting, del trading sportivo e del trading finanziario, diffida sempre da chi ti dice che con il suo sistema non si perde mai.
Non esistono sistemi che garantiscono percentuali di successo del 100%
Quando vedi sui vari profili Facebook screenshot in cui sono presenti solo operazioni vincenti, probabilemente dovresti passare oltre.
Un buon sistema di guadagno online non è quello che non perde mai, ma quello che riesce a gestire le perdite grazie ad un corretto sistema di money management.

Queste sono alcune delle domande che mi faccio prima di decidere se investire o no in un business. Analizzando questi 5 aspetti, nella maggior parte dei casi si riesce subito ad invidivuare quali sono quelle opportunità di business online che non stanno in piedi.
E tu quali aspetti valuti quando investi in un business online?


Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.